mercoledì 12 dicembre 2012

UNIA Award : Un altro inutile meme



Un meme ogni tanto, per quanto inutile, non fa male. Quindi approfitto del premio collettivo assegnato dal buon CervelloBacato a tutti i suoi lettori, e mi accingo a rispondere alle sette domande : stavolta parliamo di libri!

1)Qual è il primo libro che hai letto in assoluto?
Polissena del Porcello di Bianca Pitzorno. Se non sbaglio ero in quarta elementare, e la maestra di italiano ci aveva intimato di leggerlo durante le vacanze. A quei tempi rifuggevo qualsiasi tipo di libro, quindi non vi dico il tedio! Con sforzi sovrumani riuscii a leggerne poco meno della metà: non mi piaceva! Quindi l'ho abbandonato senza troppi rimpianti (e poi quell'estate mi trovavo a Lido di Camaiore, ed il pomeriggio preferivo andare al mare piuttosto che leggere di pseudo-orfanelle XD). L'ho finito qualche anno più tardi e devo dire che nel complesso l'ho trovato abbastanza grazioso.

2)Hai mai fatto un sogno ispirato ad un libro che hai letto? Se sì, racconta.
Ma ne ho fatti tanti! Io leggo sempre prima di andare a dormire, e spesso i miei sogni sono un riflesso di quello che leggo prima di addormentarmi. Quando ero piccolo sognavo spesso di volare in groppa a Fuchur, il drago della fortuna de La storia infinita. In effetti ero un po' ossessionato da questo libro di Ende, e tutt'ora lo rileggo con grande piacere.

3)Qual è la prima cosa che ti colpisce in un libro? La copertina, la trama o il titolo?
Io sono una di quelle persone che non si fanno abbindolare dalla copertina bella, ma un titolo particolare/bizzarro mi incuriosisce sempre.  Poi chiaramente leggo la trama, e se ne ho la possibilità, cerco info su internet (leggo recensioni su amazon e quant'altro) . Insomma, non comprerei mai un libro solo per la copertina bella, o per il titolo evocativo, e detesto cordialmente le persone che si fanno fregare e poi si lamentano, ad esempio su Anobii XD

4)Ti è mai capitato di piangere per la morte di un personaggio?
Piangere inteso come lacrimoni sulla pagina no. Piangere inteso come nodo alla gola e occhi lucidi hai voglia!

5)Qual è il tuo genere preferito?
Amo le Sensation novel, i romanzi gotici vittoriani ed i grandi classici della letteratura inglese. Non disdegno i thriller ed i gialli, apprezzo anche il genere sci-fi e pure il romance!. Quello che mi entusiasma di meno è il fantasy: ci sono pochissimi autori di mio gradimento.

6)Hai mai incontrato uno scrittore?
Sì. Ho visto Alessandro Baricco, Valerio Massimo Manfredi , Licia Troisi, Paolini e tanti altri (al Lucca Comics). Ma gli autori che vorrei veramente incontrate (Patricia Highsmith, Virginia Woolf, Marguerite Yourcenar, Cornell Woolrich, P. G. Wodehouse) sono tutti morti ;_;

7)Posta un'immagine che rappresenta per te la lettura.

Anch'io premio tutti i miei lettori, quindi se avete voglia di fare questo meme, fatelo!

9 commenti:

  1. anche il mio primo libro è stato di Bianca Pitzorno, è un mito quella donna XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! Io vorrei leggere "La Bambinaia Francese" ma ancora non ho avuto la forza (ed amando moltissimo Jane Eyre ho anche un po' paura XD).

      Elimina
    2. Io non conosco affatto questa autrice @_@
      Devo assolutamente leggere qualcosa! :p

      Elimina
  2. Scusa se mi intrometto :D in questo post, ma siccome si parla della Pitzorno non posso esimermi dal dire qualcosa a proposito che non interessa a nessuno :P
    Io mi sono appassionata alla lettura proprio grazie a lei! Magari sarà stata una coincidenza, ma Ascolta il mio cuore è stato il libro galeotto tra me e la lettura (uhm, mi fermo qui a scrivere perché stava venendo fuori un commento di dimensioni invadenti!)
    Più tardi ho letto qualcos'altro dell'autrice, tra cui La bambinaia francese, ma sarà perché oramai ero troppo grande non l'ho trovato chissà cosa (anche se rimane una lettura piacevole, secondo me)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E perché ti sei fermata? I commenti lunghissimi sono molto apprezzati su questo blog!^^

      Elimina
    2. Aspettavo solo che qualcuno me lo chiedesse :D In realtà il commento lungo era per dire che ho letto il libro nove volte, la prima volta in quarta elementare quando mi è stato regalato e poi ogni anno dalla prima media alla quinta liceo, intervallando la lettura dei capitoli (che leggevo rigorosamente ad alta voce) in maniera tale da far coincidere l'inizio e e la fine della storia con l'inizio e la fine dell'anno scolastico; ma è proprio la ripartizione della narrazione che si presta ad una suddivisione del genere, visto che raccontando le avventure scolastiche di un trio di amiche nella quarta elementare era suddiviso in "macrosezioni" corrispondenti ai mesi (dell'anno scolastico) le quali erano a loro volta suddivisi in più capitoli.
      Comunque la cosa importante è che come dicevo è stato proprio grazie a questo libro che la lettura è diventata per me più che un passatempo: non leggo perché ne ho voglia, ma perché "devo" (altrimenti vuol dire che sto male!!!)
      P.s. Grazie per lo spazio :P

      Elimina
  3. Quasi quasi lo faccio anch'io :)

    RispondiElimina
  4. Hai mai incontrato uno scrittore?
    "gli autori che vorrei veramente incontrate sono tutti morti ;_; "§
    Miiiiiii quant' è vero! Che tristezza, sarebbe stato fantastico conoscere i propri autori preferiti di epoche passate! *___*


    Sai che di Bianca Pitzorno, il primissimo libro che ho letto è stato "Diana Cupido e il Commendatore"? Era uscito in edicola, d'estate, coi libri mondadori junior...che nostalgia! Ricordo che per me, accanita piccola lettrice, quella collana rappresentò una vera e propria manna dal cielo: finalmente avevo tanti libri da leggere, uno alla settimana (mi pare)!!! Ancora oggi li molti li conservo con affetto, tra cui quello di Bianca Pitzorno. Qualche anno più tardi ho recuperato da sola anche "Ascolta il mio cuore" , mi era venuta la curiosità di leggerlo proprio perchè nell' altro ogni tanto se ne parlava, e poi lo stile della Pitzorno mi era piaciuto molto! ^_^

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...