sabato 30 maggio 2015

Intermission 27 - Esordi e graditi ritorni.

Ovvero, un'accozzaglia di commenti e riflessioni (in realtà sproloqui) sulle ultime cose lette. Come sempre, ci sono dei lievissimi spoiler, ma niente di veramente pericoloso.

Qualche giorno fa ho letto Eureka: mi è piaciuto tanto, non me l'aspettavo! Non è un capolavoro, ed essendo un volume unico non aspettatevi un grande sviluppo dei personaggi, ma nel complesso l'ho trovato molto... Coinvolgente! Iwaaki riesce a gestire molto bene sia la storia che i personaggi (nonostante le poche pagine) e si dimostra per l'ennesima volta un ottimo narratore. Mi è piaciuto soprattutto il modo in cui ha gestito la figura di Archimede: lo preferisco vecchio e vulnerabile piuttosto che in prima linea nella difesa della città (come saprete questo manga è ambientato durante l'assedio di Siracusa, che leggenda vuole si difese proprio grazie alle letali macchine belliche di Archimede) . Storicamente mi pare pure abbastanza accurato, anche se pesca a piene mani nelle varie leggende inerenti l'assedio (e nelle pagine dedicate alle macchine belliche, Iwaaki si sbizzarrisce un po' XD). Molto bello e commovente anche il personaggio di Giulia, che incarna "l'amore" per la città di Siracusa.  Insomma, lo consiglio caldamente!

Dopo anni e anni di oblio (seguiti all'annuncio di una sua pubblicazione da parte della Goen), è finalmente uscito il primo volume di Delitto e Castigo - A falsified Romance di Naoyuki Ochiai.  Liberamente ispirato al romanzo di Dostoevskij (che fra l'altro è uno dei miei libri preferiti), in questa versione moderna, ambientata a Tokyo, abbiamo Miroku, uno studente universitario che ha abbandonato gli studi e il lavoro part-time per ritrovarsi a vivere da recluso nel suo appartamento (facendo unicamente affidamento sui soldi spediti dalla sorella) . Colpito dall'incontro con una giovane studentessa che pratica Enjo Kosai (l'ingenua Risa), nei suoi deliri di onnipotenza inizia a concepire un diabolico piano per uccidere Hikaru, la scaltra studentessa che , palesemente, sta costringendo Risa a prostituirsi. 
A questo primo volume do una sufficienza piena: i punti in comune con l'opera di Dostoevskij (fra i quali il sogno sul cavallo massacrato , il rapporto con la sorella che si sta per sposare e con la madre) sono stuzzicanti e la trama mi sembra abbastanza interessante. Le uniche mie perplessità derivano dalla lunghezza dell'opera: dieci volumi mi sembrano tantini per una storia del genere. Anche graficamente non mi fa impazzire, ma spero in miglioramenti .

Altro volume che si è fatto desiderare è il secondo di Sunny, uscito da poco per Jpop. Non so quante volte sono stato sul punto di comprare l'edizione in lingua inglese, ma avendolo in abbonamento ho preferito aspettare, aspettare, aspettare... E alla fine è uscito. Il terzo - secondo i piani della casa editrice - dovrebbe arrivare nel periodo Luglio/Agosto: Sarà vero? Mah, ci credo poco. Di certo, questa lunghissima attesa fra il primo e il secondo volume ha dato il colpo di grazia alle vendite: una ragazza che lavora nella fumetteria che frequento mi ha detto che all'inizio erano undici le persone ad avere Sunny in abbonamento, mentre adesso ne sono rimaste due (compreso il sottoscritto).
Che tristezza. Che rabbia!
Sul volume non voglio dire niente, se non che è bellissimo. Anzi, aggiungo pure un' altra cosa: Io ad Haruo voglio un bene dell'anima, ma sua madre è proprio una stronza! Avrà avuto i suoi motivi per allontanarsi dal figlio, ma la sua freddezza non ha proprio giustificazione. Voi cosa ne pensate? Avete letto il secondo volume?

Bene, questo intermission finisce qui (ho preso anche il primo volume di Samurai Executioner ma non l'ho ancora letto, quindi ve ne parlerò più in là).

Alla prossima!

20 commenti:

  1. Su "Eureka" ero un po' in dubbio, non sapendo se ne valeva la pena o meno, ma ora che leggo il tuo commento, mi ricorderò di prenderlo la prossima volta che passo in fumetteria.
    Dovrei prima o poi recuperare Sunny....
    A me Samurai Executioner è piaciuto; aspetto di sapere che ne pensi ^_^
    Exoskull Zero invece non ti sta piacendo, vero?
    Al momento la storia mi sembra più "equilibrata" rispetto a Il Destino di Kakugo, che a volte è così esagerato, che non riesco assolutamente a rimanere seria nella lettura, ma capisco anche che possa essere considerato uno dei pregi dell'opera. I disegni sono stupendi: lo stile del precedente mi convinceva di meno, ma è solo una questione di gusto personali.
    A presto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Exoskull Zero ho letto solamente il primo volume, e l'ho trovato un pochino palloso, e soprattutto "serioso" rispetto alle atmosfere sopra le righe di Kakugo! Ma dopotutto è un remake/reboot quindi non poteva essere uguale.
      Ma Hana-chan, tu l'hai letto Shigurui? Perché è bellissimo, e secondo me potrebbe piacerti molto!

      Elimina
    2. Vorrei, perché mi ispira molto, ma non sono ancora riuscita a trovarlo ad un prezzo conveniente: in fiera ho visto la serie completa ad un centinaio di euro (un po' troppo per il numero di volumi e il prezzo originale, considerato che erano comunque volumi usati), e su ebay non ho mai trovato proposte interessanti. Continuo ad aspettare che si presenti l'occasione.

      Elimina
    3. Vedrai che prima o poi lo trovi ad un prezzo umano (tempo fa vidi la serie completa ad un mercatino dell'usato, ad un euro a volume! Ma dopo una settimana era scomparso U_U).

      Mi sa che la voglia di leggere Eureka ti è passata dopo aver letto il commento di Acalia, AHAHAHAHA XD

      Elimina
  2. Non sapevo che fosse uscito Eureka! Per ora sono fuori dal mondo x.x se mi dici che è carino mi fido e appena posso cerco di recuperarlo (ho una montagna di arretrati, tra cui historie 5!) ^^ per un volume unico si può fare e Iwaaki mi incuriosisce molto come autore, infatti vorrei recuperare anche il suo famoso Kiseiju ^^ anche se devo dire che in historie alcune cose non mi convincono ancora al 100%.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Eureka è un volume unico davvero carino e piacevole, con una storia che si sviluppa e si chiude perfettamente in 258 pagine. Iwaaki in Historie un paio di cazzate l'ha fatte (qualcuno ha detto Efestione?) ma nel complesso le sue opere le ho sempre trovate ben fatte. Kiseiju l'ho letto tantissimi anni fa: sto comprando anche l'edizione Goen ma ancora non ho letto nemmeno un volume XD.

      Elimina
  3. Di questi manga di cui parli ho letto solo "Delitto e Castigo". Ovviamente seguo "Sunny" ma aspetto di comprarlo da Amazon (essendo JPOP si trova) cosi pago un po' di meno, l'edizione è bellissima per carità ma 9,90 per 190 pagine mi pare eccessivo.
    E' anche vero che sempre meglio avere un'opera del genere con un grande formato e pagarla di piu' piuttosto che vederla sacrificata come "Lady Snowblood" ç__ç e quel formato risicato.

    Iwaaki non mi piace come autore non so perchè LOL Il disegno non mi attira per niente e i periodi storici da lui affrontati in manga come Eureka o Historie, sono quelli che mi piacciono di meno. L'unico suo manga che potrebbe catturare la mia attenzione è L'ospite Indesiderato, ma c'è qualcosa che mi frena dall'acquisto sebbene ne senta parlare bene ovunque. Probabilmente avvicinarsi ad un genere che si ritiene poco avvezzo è molto difficile, pur leggendo fantastiche recensione.

    Ma veniamo a Delitto E Castigo. Il primo volume mi è piaciuto molto, anche se purtroppo siamo di fronte alla tipologia di protagonista che io odio di piu': quel tipo che si piange addosso continuamente.

    1) oh povero me, cosa farò della mia vita
    2) la mia sorellina e mia madre mi stanno mantenendo, che vergogna
    3) che vipere , quella Hikaru me la pagherà cara.

    Come avrai capito, la storia mi piace ma il protagonista NO. Ora la prospettiva di avere ben 9 volumi con un elemento del genere, mi fa cadere il latte alle ginocchia e come GIUSTAMENTE fai notare tu, altri 9 volumi sembrano anche troppi per una storia del genere, che probabilmente potrebbe terminare attorno al 5^.
    Non so sicuramente mi aspettavo qualcosa di meglio cioè mi correggo, mi aspettavo un protagonista diverso, perchè comunque la trama del primo volume mi è piaciuta molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sunny: Mah, secondo me -vuoi per i materiali, vuoi per le pagine a colori- non è un prezzo troppo esagerato. Anche se alcuni volumi di Yukinobu Hoshino (seppur pubblicati parecchi anni prima) avevano un numero di pagine superiori + le pagine a colori, e costavano sempre 9,90...

      Sai che non sei la prima a dire che - fra le altre cose - a frenarti all'acquisto è anche il tratto di Iwaaki? Io lo trovo uno stile molto pulito, piacevole e anche espressivo... ma tanti lo definiscono addirittura grottesco! °_° Non capisco!

      Delitto e Castigo: ti do ragione sul protagonista. Non ha minimamente il fascino e quella febbrile follia del Raskol'nikov di Dostoevskji. E se devo essere sincero, anche Risa, per ora, è caratterizzata in modo piuttosto banale (soprattutto se pensiamo che è la Sof'ja del manga).
      Ma d'altra parte, questa versione è ambientata in Giappone, e sia Miroku che Risa hanno dei caratteri "molto giapponesi", che necessariamente si discostano dalla fonte originale .
      Boh, staremo a vedere cosa succederà nei prossimi volumi!

      Elimina
  4. Ho amato Samurai Executioner (ma quei due autori sono una garanzia, quando si parla di storie di samurai, a mio avviso), ho adorato il secondo volume di Sunny (finalmente!!! <3) ma non mi ha detto gran ché Eureka. Mi aspettavo un po' più di approfondimento sulle macchine di Archimede dal punto di vista ingegneristico ma c'è stato davvero pochino. Per di più, di tutte le macchine che sono state mostrate, ben poche credo possano funzionare veramente con i mezzi dell'epoca (una per tutti il braccio meccanico che solleva la nave in quel modo. Uno dei punti di forza del lavoro di Archimede era lo studio e l'impiego della leva, ma in quel modo non vi è alcuna leva a fare il lavoro, per cui mi domando dove abbia preso la forza per sollevare la nave). Per di più [SPOILER] non è possibile incendiare una nave con la luce riflessa dagli specchi da toilette, contando anche che all'epoca non avevano i nostri specchi - ma nemmeno i nostri vanno bene. Quell'episodio pare avvenne veramente ma usarono degli scudi di bronzo o rame lucidati e il principio dello specchio parabolico) [FINE SPOILER]
    So che sono pistina su questo argomento ma l'autore non ha fatto un gran lavoro di approfondimento storico e meccanico su quello che stava scrivendo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Iwaaki, però lo adoro ne L'ospite indesiderato :D

      Elimina
    2. Immaginavo sarebbero arrivate critiche di questo genere (più che legittime) , ma ad essere sincero tutta la vicenda delle macchine belliche è "avvolta nella leggenda" ed un approccio rigorosamente scientifico o tecnico l'avrei trovato sinceramente fuori luogo (e oltretutto noiosissimo XD). Senza contare che l'episodio delle donne con gli specchi è uno dei miei preferiti, ah ah (e con tutta la buona volontà dubito che la cosa sia fattibile con scudi lucidati al posto degli specchi: avranno aumentato la temperatura a bordo delle navi, e accecato l'equipaggio, ma da qui a farle bruciare... ).
      Insomma, per questa vicenda storica (basata su pochi fatti concreti e su molte leggende) certe licenze - per mio gusto, ovviamente- non stonano, anzi.

      Elimina
    3. Mi dispiace più che altro averti spinto a comprare il volume! Ma secondo me lo puoi rivendere abbastanza bene! XD

      Elimina
    4. Non ti preoccupare, sul discorso ingegneristico per me è deformazione professionale (e personalmente, invece avrei trovato interessate un approfondimento sulle macchine e sul loro funzionamento - ma l'autore non avrebbe potuto farlo perché metà se le è inventate di sana pianta, compreso quel cannone gigante nella fortezza che funziona senza polvere da sparo) ;-P

      Con gli scudi si possono incendiare le navi dell'epoca. Usando lo specchio parabolico, ossia uno specchio che fa convergere i raggi solari in un unico punto e sfruttando il fatto che le carene delle navi erano coperte di pece all'epoca (quindi nere, per cui viene assorbita maggior energia termica dalla luce - quindi no, non le vele bianche ma le fiancate nere delle navi), entro certe distanze si può fare. Se non ricordo male è stato anche condotto un esperimento in merito con successo in tempi recenti (ah, per chi fosse interessato, quello, è a pieno titolo un "raggio fotonico") :D

      Invece, non c'entra nulla, mi è piaciuto un sacco Il porto proibito :D

      Elimina
    5. Che bello! Non vedo l'ora di leggere la tua recensione del porto proibito! <3

      P.s: Meglio non pensarci a quella specie di astruso cannone...AHAHAHAHAH XD
      Giurò che per un attimo ho anche cercato di capire come funziona...Ma poi mi sono arreso XD

      Elimina
  5. Non ho preso nessuno di questi!

    NON SCRIVERE NULLA! HO GLI OCCHI BENDATI.. NON LEGGERO' LE TUE PAROLE PERSUASIVE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, non scrivo nullMA COME? NON PRENDI NEMMENO SUNNY?

      Elimina
  6. Eureka non mi è proprio piaciuto XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei in buona compagnia allora (leggi sopra XD).

      Elimina
  7. Mai abbonarsi alle testate della JPop, giovane Jedi. XD Però credo che dovrò arrendermi pure io agli abbonamenti, dato che da agosto sarò in Germania per lavoro (minimo 6 mesi, dato che è uno stage, e a tempo indeterminato se mi assumono): con la lingua io sono ancora alle primissime armi, e in Tedeschia i fumetti costano un botto. ^^' Sunny non l'ho ancora letto, ma mi interessa molto. Il romanzo di Delitto e Castigo è bellissimo, il manga pure sembra bello. (LAYLA)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sunny va letto in tutti i modi. E' bellissimo!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...