mercoledì 15 giugno 2016

I manga che non leggeremo mai in Italia 28 - Senrei (Baptism) di Kazuo Umezu



Senrei (洗礼) di Kazuo Umezu

Informazioni varie: Quest'opera  è stata serializzata dal 1974 al 1976 sulla rivista shoujo Sho-comi, della casa editrice Shogakukan. In originale conta sei volumi, e nel corso degli anni  è stata ristampata svariate volte (qui sopra potete ammirare le copertine della bella edizione in tre volumi del 2009). 


Autore
: E' l'indiscusso padre del fumetto horror giapponese , ovvero Kazuo Umezu (UMEZZ per gli amici). Ha debuttato ben sessantuno anni fa, e le sue opere sono state tradotte in inglese e francese. Ad oggi è ancora vergognosamente inedito in Italia, ma recentemente la casa editrice In your face comics/ Latitudine 42 ha annunciato la pubblicazione di una delle sue opere più famose, ovvero Cat Eyed Boy . Non c'è ancora una data d'uscita, ma vi terrò aggiornati.


Trama (attenzione spoiler!) : Wakakusa Izumi è un'attrice bella come Vivien Leight e idolatrata dal pubblico. Ma le prime , perturbanti pagine ci mostrano una triste verità: sotto al trucco cela infatti un volto ormai provato da un invecchiamento precoce e da un'orribile malattia della pelle . 

Come può vivere senza la sua bellezza Wakakusa Izumi, che ha sacrificato perfino l'amore per  consacrarsi completamente al cinema ? In preda alla più nera disperazione, chiede aiuto ad un misterioso medico (un amico di famiglia che la segue fin da piccola) che le propone un'operazione incredibile e raccapricciante. 
Poco tempo dopo , la donna resta incinta di una bambina, e nel suo momento di maggior successo decide di ritirarsi dalle scene per dedicarsi alla figlia. Da star del cinema diventa una vera e propria leggenda.
La ritroviamo (in incognito) a distanza di anni ormai vecchia e sfigurata: la bellissima figlioletta di nove anni (che  si chiama Sakura e le somiglia moltissimo) è diventata la sua nuova ragione di vita. Ma il suo attaccamento morboso e ossessivo , sopratutto per quanto riguarda l'aspetto della bambina, lascia intuire piani oscuri.
Sakura -che è mortalmente spaventata dal misterioso medico che adesso vive isolato nella loro casa- comincia a farsi delle domande, ma quando scoprirà il perché della sua nascita, sarà ormai troppo tardi e una spirale di orrore avrà inizio!

Commento di Yue: Ho cercato di rivelare il meno possibile della trama (e così squisitamente orrorifica e grottesca che è un peccato svelare troppo), ma qualcosa si intuisce comunque , e se leggendola vi siete chiesti: "No, dai, ma veramente succede quella cosa?"

La tipica faccia sconvolta alla UMEZZ

Ebbene sì, succede. Non vi dico come, ma alla fine del primo volume un certo piano ha successo, e nei rimanenti la vera protagonista (e fonte primaria di tutto l'orrore) sarà la "nuova Sakura": una mente adulta e deviata nel corpo innocente di una bambina.

Quest'opera viene comunemente inserita nella produzione horror del maestro. Ma non sono del tutto d'accordo : è vero che fin dall'inizio richiede al lettore una sospensione dell'incredulità (come spesso avviene in questo genere), ma a partire dal secondo volume ha atmosfere più vicine al thriller psicologico ( sebbene con uno spiccato gusto per il macabro ed il grottesco), dove l'orrore è "strisciante" e deriva principalmente dai comportamenti malati e subdoli della protagonista e non da elementi paranormali o legati al folklore (come spesso accade nelle altre sue opere). Inoltre è importante anche il fatto che sia uno shoujo: sembra incredibile, ma gli elementi di questo genere, oltre a ritrovarsi nei disegni dell'autore (le sue giovani protagoniste hanno davvero, graficamente parlando, tutti gli elementi tipici dello shoujo classico , anche se i loro graziosi volti sono spesso deturpati da espressioni grottesche o spaventose) si ritrovano anche nella storia: Sakura, ad esempio, si innamora del suo insegnante, e una parte importante è giocata dalla sue compagne di classe , anch'esse molto giovani (sono bambine delle elementari).

Io ho letto solamente i primi due volumi (di quattro) , e mi sono piaciuti molto: il primo è decisamente più movimentato ed esplicitamente horror , con la "genesi" di Sakura e l'inizio della su nuova vita. Il secondo -come ho già detto- è più thriller e meno sincopato, ma paradossalmente molto ma molto più disturbante del primo: oltre ad alcuni atti di crudeltà e terrorismo psicologico degni di "Che fine ha fatto Baby Jane?" grande spazio ha anche l'ossessione amorosa di Sakura per l'insegnante, che risulta disturbante per ovvi motivi.



Insomma, Umezu è davvero un autore completo, capace di turbare, spaventare e divertire i suoi lettori con opere che a distanza di anni non hanno minimamente perso il loro smalto. Se amate i manga un po' malati  e contorti ma scritti e disegnati con grande abilità, questo Baptism potrebbe piacervi molto! Ed è soprattutto un titolo ottimo per riscoprire il genere shoujo "a tinte fosche", che con il passare degli anni sta completamente scomparendo (o quasi).




Curiosità: Da questo manga, nel 1996, è stato tratto un mediocre film (conosciuto con il titolo internazionale Baptism of Blood ) , per la regia di Kenichi Yoshihara.

Si trova in lingue comprensibili?: In Francia è edito dalla casa editrice Glénat, mentre in inglese si trovano i primi due volumi grazie al gruppo HappyScans! (vol.1, vol.2).


9 commenti:

  1. Fico.. spero che venga pubblicato per davvero (e soprattutto che, eventualmente, vengano pubblicati tutti i volumi).
    Appena hai notizie fammi un fischio perchè lo prenderei di sicuro.. :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti darò notizie sull'eventuale uscita di "Cat Eyed Boy". "Senrei" mi pare decisamente impubblicabile qui da noi, SIGH.

      Elimina
  2. Che Umezu non sia pubblicato in Italia è davvero incredibile (come la Takemiya e molti altri che fanno scuola), avevo iniziato "The Drifting Classroom", poi mi sono perso via aspettando (invano) un'edizione italiana.

    Mi hai appena fatto scoprire una casa editrice di nicchia che mi aggrada parecchio *_* te ne sono grato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto è che qui da noi abbiamo il brutto vizio di fissarci su determinati autori: vedi la mania per Go Nagai, o la recente (e abbastanza inspiegabile) fissazione per Shintaro Kago. E tutti gli altri grandi? Il mercato dei manga in Italia è abbastanza ampio, ma per quanto riguarda i grandi maestri i francesi e gli americani stanno messi decisamente meglio di noi come varietà.

      Si beh, anch'io l'ho scoperta pochi giorni fa...Ma non ho mai visto loro pubblicazioni in fumetteria (o alla fiere, se è per questo), ed avevano "in uscita" un'altro manga che a distanza di un anno non si è ancora visto... Staremo a vedere, ma non sono tranquillissimo, ecco.

      P.S: Drifting Classroom mi incuriosisce parecchio, ma la lunghezza mi frena un po'.

      Elimina
  3. Baptism è in assoluto l'opera che più attendo di Umezu, autore che amo alla follia e di cui vorrei leggere tantissimo qualcosa in italiano. Sconvolgente il fatto che sia così sconosciuto in Italia... E dici bene Yue: è incredibile come da noi ci si fissi su autori come Nagai che, personalmente, non amo affatto.

    Ma poi aldilà di autori meritevoli come Kaneko e Kago, io non capisco come facciano a essere pubblicate tutte quelle serie mediocri dalla Flashbook, la Star o anche dalla Planet, quando roba tanto figa come questa di Umezu resterà probabilmente inedita per sempre... E' assurdo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io non amo particolarmente Nagai: Devilman è in effetti un bel manga, non lo nego, ma le altre sue opere mi hanno lasciato freddino. E' proprio un autore che non è minimamente nelle mie corde.

      Kaneko mi piace molto, ma preferisco le sue opere più contorte (stile Wet Moon e Soil) a quelle più pulp stile Bambi e Deatcho, che invece non amo particolarmente).

      Hai ragione: la mancanza di Umezu in Italia è assurda!

      Elimina
  4. A me non piacciono particolarmente nè il genere nè l'autore, pero' questa storia a livello di trama mi ispira assai^^
    Spero che quelli del gruppo non siano troppo lenti con i restanti volumi :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, è una storia che secondo me potrebbe piacerti molto! Il gruppo fa uscire un volume per volta: il primo è uscito a ottobre, il secondo pochi giorni fa...Ad essere ottimisti il terzo dovrebbe uscire a fine anno XD (ma meglio un volume per volta che capitolo per capitolo).

      Elimina
  5. Mi ispira tantissimo e spero proprio che la In Your Face Comics/Latitudine 42 (che ha pubblicato il da me adorato Motorfreakers!) pubblichi qualcosa di questo autore, che non conosco assolutamente!
    Un salutone e a presto! ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...