lunedì 11 marzo 2013

I manga che non leggeremo mai in Italia 14



Chimoguri Ringo to Kingyobachi Otoko di Youichi Abe

Informazioni generali: E' uno shonen serializzato sulla rivista Dengeki Comic Japan della casa editrice ASCII Media Works. Ha all'attivo tre volumi ed è ancora in corso.

Trama: Un uomo che al posto della testa ha una boccia di vetro con dentro un pesce rosso. 
Bizzarro, direte voi. Sì, ma aspettate di sapere cosa fa questo pesce rosso! Ebbene... Succhia il sangue di ignare vittime, che dopo un giornata di pioggia si aggirano -sanguinando- nei pressi di fiumi, pozzanghere e quant'altro abbia a che fare con l'acqua. Insomma, uno si fa una passeggiata e cade. Si sbuccia un ginocchio, oppure un gomito e quando passa vicino ad una pozzanghera (magari diretto a casa per disinfettarsi la ferita) si ritrova davanti l'uomo boccia di vetro. Il pesce, con un guizzo, salta fuori dalla boccia e gli si attacca al collo, succhiandogli il sangue. Assurdissimo, direte voi. Sì, ma aspettate.
La vittima dopo pochi minuti si trasforma a sua volta in un pesce rosso! 
Allucinante me ne rendo conto. Ma mica è finita qui!
Ringo è una ragazzina un po' strana, che se ne va in giro per la città in costume da bagno come se fosse la cosa più naturale del mondo. Ah, al collo ha pure appesa una pistola (di plastica ma sembra vera). 
Kousuke è un giovane studente che si sente in colpa per aver trascurato la sorella (a sua volta caduta vittima dell'uomo boccia e trasformata in pesce rosso). I due si incontrano in circostanze bizzarre (ma va?), e il ragazzo scopre che Ringo è un'apprendista Blood Driver: il suo compito è quello di soccorrere le vittime dell'uomo boccia, entrando nel loro corpo tramite la pistola e cercando di acchiappare le tossine pesce-rosso con i Poi, che sono quei "retini" di carta sottilissima (che si strappano quasi sempre) del giochino tipicamente giapponese. Presente?
Ringo ovviamente è abbastanza impedita come Blood Driver, ma Kousuke (che a sua volta viene colpito dall'uomo boccia) deciderà di aiutarla, con lo scopo ultimo di trovare un metodo per far tornare la sorella un essere umano. 

Perché piace a Yue: Perché mi piace? Con una trama del genere avete anche il coraggio di chiedermi perché mi piace? Ma è semplice! Mi piace perché Youichi Abe è un fottuto genio. Punto.
Vi sfido a leggere il primo capitolo, e se non vi piace vi do il permesso di insultarmi
Scherzi a parte, questo Chimoguri Ringo to Kingyobachi Otoko è davvero uno shonen sorprendente, per svariati motivi. Tanto per cominciare il setting: la cittadina sonnacchiosa dove si svolge la vicenda è uno scenario perfetto per i delitti dell'uomo boccia di vetro, e le vittime aumentano sempre di più (una vera e propria epidemia di pesci rossi), alimentando i timori dei poveri cittadini. Poi ci sono i personaggi: adorabilmente bizzarri, e dotati di un perverso senso dell'umorismo. Infine ci sono i disegni: lo stile dell'autore è davvero piacevole e fantasioso, con tavole ricche di dettagli e molto chiare e dinamiche anche nelle scene d'azione.  
Il primo volume è davvero molto gradevole: la parte della lotta alle tossine-pesce alla lunga potrebbe risultare noiosa (essendo sempre simile), ma già alla fine del volume ci sono degli sviluppi inaspettati che potrebbero rompere la "routine" dei nostri protagonisti. Sono curiosissimo di vedere dove andrà a parare!

Si trova in lingue comprensibili?: Yep. Here.

Ecco le cover. Non sono deliziose?

17 commenti:

  1. Insolito e decisamente interessante! Il tuo entusiasmo per questo fumetto non mi stupisce, e mi sembra coerente con la tua passione per i misteri ed i romanzi gialli. :) Cmq, credo anch'io che sarà difficile vederlo in Italia :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti ho una predilezione per i manga un po' bizzarri XD.
      E poi sono rimasto molto colpito dal target: la trama e i disegni fanno immediatamente pensare ad un seinen, quindi quando ho letto che era uno shonen sono rimasto molto stupito!

      Elimina
  2. Ehm... mmmhhh.. non saprei che commentare.. ahahahah!
    Sembra davvero allucinate.. perchè il pesce rosso non lo capisco, cioè, poteva avere una gabbia da criceto in testa.. ahahah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh no! Se metteva il criceto non poteva infilarci dentro il giochino del "piglia i pesci con i retini di carta" XD.
      Comunque il pesce rosso vampiro ci mancava!

      Elimina
  3. beh, tornando al gergo da liceale cannato ti direi che è un grandissimo flash.
    me lo leggerei volentieri, seriamente, ma chi porterebbe mai una cosa del genere in italia??? (avevo detto la stessa cosa di saint young men e chi, chissà...)

    mi auguro che magari in francia... magari con tanto di acido in allegato XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah
      Sarebbe un allegato azzeccatissimo! Altro che i braccialetti di Madoka Magica XD

      Elimina
  4. Vengo qui e, con questa rubrica, scopro sempre robine meravigliosamente assurde e interessanti! :D
    Cioè...un tizio con una boccia e dentro un pesce rosso???? ahahahahaha FA-VO-LO-SO! *______*
    Più sono strani e più ci piacciono XD

    Grazie Yue che ci parli di questi manghini diversi dal solito, io non faccio molta ricerca a parte cercare manga o anime strani sui gatti (ebbene sì!) ed è molto improbabile che scopra cose così!...comunque...chissà che qualche casa editrice non capiti nel tuo blog e non prenda spunto dalla tua rubrica per portarci qualcuno di questi fumetti...in fondo per Sunny ci è andata bene! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa tanto piacere! Spesso mi rendo conto della mia totale incapacità di scrivere commenti interessanti e articolati, ma anche se riesco solo a mettervi un pochino di curiosità posso ritenermi soddisfatto.
      Eh sì, Sunny e Sakamichi sono stati depennati dalla rubrica, e speriamo non siano gli unici!

      Elimina
    2. Dai, non stroncarti così.
      I tuoi commenti sono spesso interessanti, e mi fanno sempre venire voglia di leggere i fumetti che recensisci, anche quando non mi piacciono

      Elimina
  5. Quando ho visto il tizio con la boccia al posto della testa ho pensato che fosse qualcosa di "esisteziale" (passatemi il termine, non me ne vengo altri) del tipo "siamo tutti pesci chiusi in una palla"...invece pare davvero fuori!
    Grazie per il consiglio, corro a leggermi qualche capitolo **

    RispondiElimina
  6. Ohohoh! Uao ed ancora uao! È pura fantasia fusa a genialità!! Adesso sono davvero curiosa r sicuramente seguirò il tuo consiglio...e mi terrò alla larga dai pesci rossi:-P
    Grazie i tuoi post non deludono mai, anzi ogni volta che ne pubblichi uno corro a leggere spinta da ormai insana curiosità;-)...ti farò sapere che ne penso appena trovo il tempo di leggere il primo volume visto il colpo di scena che hai preannunciato al suo termine...buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Yuu ka, spero di non deluderti anche in futuro! Fammi sapere come ti è sembrato, e buona serata anche a te!

      Elimina
  7. Mi sembra un mix tra Chica Umino (illustrazioni) e Inio Asano per la trama...Molto interessante ;)

    RispondiElimina
  8. Interessantissimo! Su Baka-Updates Manga dice però che è incompleto D: confermi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è vero. Ai tempi della recensione era ancora in corso, ma in seguito è stato interrotto dalla casa editrice. Forse era troppo particolare per gli standard della rivista, fatto sta che è un vero peccato. SIGH

      Elimina
    2. Peccato ; __ ; A questo punto credo che non lo leggerò, ho già troppe serie incomplete di cui lamentarmi XD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...