domenica 2 novembre 2014

Annunci Lucca: I titoli Yue Approved

La Starcomics non delude le nostre aspettative annunciando più che altro fuffa, tranne A silent voice (Koe no Katachi) [1] di Yoshitoki Ooima, storia di una giovane ragazza non udente  di cui ho sentito parlare un gran bene. Kingyozaka Noboru di PEACH-PIT [3] è uno shoujo sul filo del paranormale che potrebbe essere carino, ma ho letto solamente il primo capitolo, quindi vi farò sapere qualcosa di più  in futuro. Sul fronte ristampe, dopo aver dato la precedenza a serie inutili arriva finalmente quella di Maison Ikkoku di Rumiko Takahashi [2]: ormai non ci speravo più di vederla prima della demenza senile.



La Goen continua a fare annunci disperati a destra e a manca, quando ci sono ancora corbelli di titoli - da loro annunciati eoni fa -  scomparsi nel nulla. Fra i titoli Yue Approved ci sono Sam il ragazzo del west (Kouya no Shounen Isamu) di Noboru Kawasaki e Souji Yamakawa [1] (perché al vintage non so resistere, e sono affezionato al cartone : ve la ricordate la sigla? Io l'adoravo  ;) ),  Teiichi no Kuni di Usumaru Furuya [2] (perché è una delle sue opere più geniali e fuori di testa, ambientata in un prestigiosissimo liceo maschile),  Buffalo 5-nin Musume di Moyoco Anno [3] (amo questa autrice, ed il volume è piacevolissimo, squisitamente pop e tutto a colori!) e dulcis in fundo il josei Himitsu di Reiko Shimizu [4] (per me l'annuncio più importante di questo Lucca Comics 2014) : è un capolavoro! Pensate un po': come cambierebbe un indagine poliziesca se fosse possibile estrapolare dal cervello di una vittima di omicidio le ultime immagini che ha visto in vita? . 
Sul fronte ristampe ritorna Versailles no Bara (Lady Oscar) di Ryoko Ikeda [5]. 



La Panini sul fronte manga delude tantissimo con annunci noiosi che non vale nemmeno la pena riportare.  


La GP/Jpop continua con le opere di Nagai, come se non ci fosse un domani. Per il resto, poca roba interessante, fatta eccezione , forse,  per lo shoujo Beauty Honey  di Tomo Matsumoto, autrice che ha sempre avuto una buona fetta di fan anche qui in Italia, e che mi incuriosisce molto. 


Voi cosa prenderete dei titoli annunciati a Lucca? 






26 commenti:

  1. HIMITSU <3!
    Speriamo che la Goen non aspetti 5 o 6 anni prima di far uscire effettivamente il primo volume.

    Da parte mia comincerò una campagna elettorale per portare all'evangelizzazione di massa. Tu che stai leggendo qui, sì, proprio tu: prova Himitsu!

    Per il resto pochissima roba (e gran delusione Panini): punterò Moyoko Anno di default, mentre sono parecchio intrigata da Teiichi no Kuni. Dopo cercherò qualche commento in giro, ma mi piacerebbe molto conoscere la tua opinione a riguardo (a meno che non mi sia sfuggito un post tematico già pubblicato tempo fa, dopo faccio un controllo!).

    Sul resto, attendo la tua opinione in merito. ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei scrivere un bel post su Himitsu, ma sono certo che non gli renderei giustizia. Quindi mi affido a te Gardy, portavoce di tutti i principessiani!
      Teiichi no Kuni pare molto interessante, fra assemblee studentesche che paiono consigli di guerra e melodramma al testosterone XD

      Elimina
  2. Io sto studiando i titoli ma sono discretamente contenta che non ce ne siano troppi di interessanti.. ahahah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, Panini e Jpop/GP ci hanno fatto il favore di non annunciare niente, ma la Goen proprio non lo vuole perdere il vizio!

      Elimina
  3. molto molto poco. a parte himitsu, che per poco non cascavo dalla sedia, maison ikkoku prima o poi doveva saltare fuori. il volume unico della anno lo prendo giusto perché è un volume unico e per forza di cose non possono interromperlo. e poi per me gigantomakhia di miura perché è miura ♥
    il resto passo felicemente! ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Boh, Gigantomakhia mi lascia perplesso ma forse lo proverò. Io avevo quasi perso le speranze per Maison Ikkoku, mentre per quanto riguarda Himitsu... Tremo.

      Elimina
    2. gigantomakhia è un solo volumetto, tanto danno non può fare... e poi mi piace un sacco la ragazzina della copertina e miura, per quante gliene possa rimproverare... è miura!
      per himitsu bah, secondo me lo porteranno tardissimo, almeno tra un anno, e con cadenze devastanti. ma considerando che non c'avrei mai puntato una lira sulla sua pubblicazione in italia, meglio che niente. si sa mai che funzioni...
      piuttosto, come è andata a finire con piece of cake e and? esistono?

      Elimina
    3. Di Piece of Cake sono usciti due volumi. Di & per ora nisba U_U

      Elimina
    4. ok, allora non ho recuperi imminenti da fare! u_u

      Elimina
  4. Praticamente le tue stesse cose....:) Gli annunci GOEN sono stati i migliori, il loro problema è la periodicità.....non mi fido assolutamente di loro, devono pubblicare ancora cose dal 2011!
    La Star Comics mi ha sorpreso in positivo, non mi aspettavo "A Silent Voice" nè tanto meno la ristampa di "Maison Ikkoku" ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, fra millemila annunci fuffosi la star riesce sempre a portare qualcosina di lievemente interessante (ma sempre poco, in percentuale).
      Anche Junketsu Maria (annunciato a roma) mi intriga!

      Elimina
  5. Per quanto riguarda Star Comics proverò le tue stesse cose Yue *-* Finalmente leggerò Maison Ikkoku, non mi sembra vero ** Sono felicissima per il manga delle Peach-Pit che, come tu ben sai x'D, mi piacciono veramente tanto e anche per Koe no Katachi, a cui sicuramente darò uno sguardo :D
    Panini e G-POP il nulla cosmico, mentre per Goen prenderò sicuramente la ristampa di Versailles no bara, il volume della Anno e anche Himitsu, se uscirà veramente. Ma non mi fido nemmeno un po' di questo editore, devo dirlo sinceramente :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho aspettata tanto questa ristampa di Maison Ikkoku, perché la vecchia edizione della star è brutta brutta brutta. La ristampa di Verbara...Non so, io ho l'edizione panini e mi accontento di quella. Ma i volumi inediti usciti da poco in Giappone li prenderò sicuramente!

      Elimina
    2. Non avendo l'edizione Panini, invece, mi ci fionderò subito su questa ristampa x'D anche perché esce pure in edicola a 4 euro e qualcosa *-*
      Ah Yue, ma poi un bel post con i tuoi acquisti in fiera ce lo fai, vero? :P

      Elimina
  6. Ecco la mia wishlist post-fiera! Magic Press: nisba. J-Pop-GP: Beauty Honey (Tomo Matsumoto in Italia, vai così!) e, a meno che non riesca a procurarmi la novel, Kamisama no inai nichiyoubi. Poi darò giusto una controllatina a Film Girl e Samurai Drive ma non mi aspetto molto. Panini: Saint Seiya Saintia Sho e Sennen no yuki. Anche Arslan Senki sarebbe in lista, ma hanno appena annunciato l'anime, quindi aspetterò. Da valutare Gigantomakhia e Seraph of the End. GOEN: Rin e soprattutto Himitsu (alleluja!!), e scroccherò sicuramente Princess Lucia. Poi mi incuriosisce molto il manga di Shirow e Rikdo. Star: sicuramente Kingyozaka noboru, poi una controllatina ad Ayakashi hisen, Last Notes e Silent voice. Infine, per quanto riguarda la Dynit, prenderò il terzo film di Madoka, e anche GITS 3 in futuro. I film di SNK li guarderò quando usciranno, ma non penso che li comprerò. Che triste panorama per gli anime in Italia, pensavo e speravo che YouTube, Popcorn Tv e soprattutto VVVVID bastassero per salvare la baracca, ma a quanto pare non è così. Dannati dirigenti tv, e anche quella parte del fandom che schifa il doppiaggio nostrano a prescindere! >:o (LAYLA KIRYU)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, mi sono dimenticato di citare Sennen no Yuki! Bisco Hatori mi piace molto, è quest'opera l'ho sempre voluta leggere.

      Elimina
  7. Nonostante abbia i pochi volumetti della prima edizione Granata e possieda la serie completa della Star, ricomprerò Maison Ikkoku! Il mio manga preferito da sempre :)
    Sicuramente Moyoco Anno che apprezzo molto.
    Per il resto, mi affiderò come sempre alle vostre preziosissime, illuminanti recensioni ^^
    Un carissimo saluto!
    Orlando

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eeeeh, anch'io non vedo l'ora di avere una bella edizione di Maison Ikkoku con tutti i crismi! Un capolavoro del genere merita la massima cura e attenzione.

      Elimina
  8. Allora, molto in comune con la tua lista della spessa, tranne (per il momento almeno) le PEACH-PIT (aspetto di sapere di più sull'opera) e Beauty Honey, che non mi ispira. Poi per lo meno proverò qualche horror come Ajin, e un sacco di "roba" della GOEN (quando arriverà XD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando arriverà e soprattutto se arriverà!

      Elimina
  9. Per me la nuovaedizione di Maison Ikkoku (incredibile, davvero) e di Arale (ci sono affezionato, guardavo l'anime nel 95 alle 14.30 su antenna 3, quanti ricordi). Speravo anche in Lamù, e ci spero ancora. Prenderò Sam il ragazzo del west, il vintag affascina anche me, tipo ipnotismo.
    Provo Ajin, di sicuro Himitsu e fremo per Horobi. Ho adorato La memoria della pietra e ho recuperato Grey, quell'autore ha un disegno terribilmente pop e uno stile narrativo fantastico che non riesco a descrivere per paura di sminuire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, una bella ristampa di Lamù piacerebbe anche a me. Ma prima o poi arriverà anche questa!
      Di questo Ajin ho sentito parlare un gran bene, ma continua a convincermi poco.

      Elimina
  10. Non avendo buttato occhio ai titoli in uscita (troppo persa tra la folla del comics per capire anche solo dove dovessi andare), mi farò guidare da qualcuno dei tuoi titoli, visto che i tuoi commenti su Il fiore millenario mi hanno convinta a iniziare la serie! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *raccoglie delicatamente l'occhio e lo rende alla proprietaria*

      Mi fa piacere, anche perché Il fiore millenario è proprio un fumettino delizioso!

      Elimina
  11. Himitsu in mano Goen un po' (anche più di un po'...) mi spaventa. Spero di essere io pessimista, ma già immagino uscite con il contagocce, come minimo... Per ora ho fatto aggiungere il titolo alla mia casella dalla fumettara e incrocio "i" diti. L'altro titolo che aspettavo da secoli è sicuramente Maison Ikkoku, il mio primo amore manga. Appena saputo della ristampa mi sono messa davanti alla vecchia edizione sottiletta che ho e che non posso sfogliare da secoli per non perderne le pagine e, educatamente, ho fatto il gesto dell'ombrello U__U quando una è signora inside, insomma, si nota. Finalmente quell'ammasso di pagine ingiallite e polverose, fragili come i papiri nel mar morto, potranno sparire dalla mensola d'onore e, soprattutto, potrò rileggere questo manga stupendo senza paura di vederlo sbriciolarsi davanti ai miei occhi. Gioia e gaudio.
    Ah, certo che mi ricordo la sigla di Sam (il ferro nel braccio, e chi se lo scorda! XD )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero, c'è poco da stare allegri! Per carità, io sono felicissimo per l'arrivo di Himitsu in Italia, ma di sicuro non avrà uscite regolari, anzi...Speriamo in un miracolo! >_<
      La ristampa di Maison Ikkoku ci voleva proprio. E io aspetto anche quella di Lamù! Non possono dimenticarsi di Lamù!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...